Benessere, Lavoro, Psicologia digitale e web

Stress e Scuola: realizzazione del Progetto

lavagna

Si è concluso nei giorni scorsi il Progetto “Che stress! Stress lavoro-correlato e tecnostress a Scuola”, che ha visto la partecipazione di tutto il personale scolastico degli Istituti Comprensivi Biancheri e Cavour di Ventimiglia.

La professione di Docente: una delle più belle ma anche una delle più complesse. Insegnare oggi è una sfida quotidiana, sono molte le responsabilità e le criticità da affrontare e lo stress può essere facilmente in agguato. Tra nuovi adempimenti, trasformazioni digitali e didattiche, non sempre è facile tenere il passo, si rischia di sentirsi sopraffatti dal lavoro e dimenticarsi del tempo per sé.

I rischi ci sono anche per il personale A.T.A. alle prese con una burocrazia sempre più elevata, con il susseguirsi di riforme e anche a contatto con le numerose richieste dell’utenza.

Fortunatamente ci sono anche molti lati positivi nel lavorare a scuola: la creatività, il vedere i progressi degli studenti, contribuire all’educazione e alla formazione delle nuove generazioni, diventare una persona di riferimento, lavorare in team, il confronto, solo per citarne alcuni.

Importante è sicuramente prevenire i rischi psicosociali (come indicato dal D.lgs 81/08), dato che il personale scolastico, che rientra nelle helping profession, è una delle categorie più esposte allo stress e al burnout.

Il progetto è articolato in 3 fasi:

  • Valutazione stress lavoro-correlato e rischi psicosociali;
  • Formazione
  • Progettazione azioni migliorative.

La formazione, in particolare è stata articolata secondo tre argomenti principali:

  • Conoscere e riconoscere lo stress lavoro-correlato;
  • Il Tecnostress a Scuola;
  • Come gestire e affrontare lo stress.
  • Tutta il percorso formativo è stato strutturato differenziando in base all’Ordine e al Grado Scolastico, con attività pratiche (role-play, giochi, esercitazioni) su misura.

In questi mesi ho avuto la fortuna di confrontarmi molto con Docenti e Amministrativi, di ascoltare le loro esperienze e opinioni su cosa si potrebbe migliorare. Ne è nato un confronto molto positivo che ci ha fatto ricordare che la Scuola è fatta di persone e che queste possono dare un valore enorme all’Istituzione. Ragion per la quale il benessere di chi nella Scuola ci lavora è fondamentale. Una professione di assoluto valore, che merita un adeguato riconoscimento sociale.

Ringrazio di cuore la Dirigente dott.ssa Antonella Costanza, sempre innovativa, così come tutti i Docenti, il personale amministrativo e i collaboratori scolastici per la collaborazione e la partecipazione attiva.

Katya Iannucci

Psicologa del lavoro e delle organizzazioni

Coach professionista, Formatrice

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.