Lavoro, Psicologia digitale e web

Promuovere se stessi: 5 aspetti chiave per un riuscito personal branding

personal branding

Proviamo a fare un gioco: pensa al primo logo di Azienda o prodotto che ti viene in mente. Quale marchio è? Lo sapresti descrivere?

Bene, se ci siete riusciti non è solo merito della tua memoria, probabilmente è grazie al brand.

Il brand serve per differenziare Aziende, prodotti o servizi, per renderli facilmente riconoscibili e creare nei consumatori l’idea che sul mercato non ci sia nulla di simile.

Allo stesso modo il personal branding è il processo attraverso il quale un’azienda o un professionista definisce i propri punti di forza (conoscenze, competenze, caratteristiche, stile, abilità, ecc.) che lo caratterizzano in modo unico, per creare un proprio marchio personale, il quale viene poi comunicato nel modo più efficace.Il termine personal branding viene fatto risalire all’articolo di Tom Peters “The Brand called you”, del 1997.

Ma come è possibile promuovere se stessi attraverso il personal branding? Prima di tutto bisogna capire un concetto fondamentale: “Il personal brandind è la ragione per cui qualcuno ci sceglie” (Centenaro, Sorchiotti, 2013).

Detto questo, ci sono 5 punti chiave da considerare nella costruzione del proprio brand:

  1. Identificare i propri punti di forza: quali competenze, caratteristiche, qualità, ecc. ci contraddistinguono? Cosa ci rende unici rispetto alla concorrenza?
  2. Comunicare bene le proprie competenze: concentrarsi su ciò che rende differenti e rilevanti;
  3. Posizionare il brand: impostare il proprio brand, differenziarsi, guadagnare visibilità, specializzare la propria offerta;
  4. Utilizzare a pieno tutti gli strumenti che internet fornisce (social media, blog, motori di ricerca, ecc.) per rafforzare il brand e costruirsi la propria reputazione digitale;
  5. Diventare un punto di riferimento sugli argomenti relativi al settore in cui si opera e/o alla propria passione.

Esiste però, un fattore che più di altri può fare la differenza. Non si tratta soltanto di competenze tecniche o professionali, la vera differenza è data da una cosa semplice e complessa alla stesso tempo: la propria personalità. È quell’insieme di valori, idee, passioni, che dimostrano unicità ed autenticità, requisiti fondamentali per il brand. In effetti “La personalità è ciò per cui il brand esiste ed è forte” (Rohit Barghava).

Quindi, se dovessi scriverlo ora, in questo preciso momento, qual è la caratteristica che ti rende unico? Cosa ti differenzia e fa scegliere te rispetto alla concorrenza?

La risposta è il primo passo per la costruzione riuscita del proprio brand.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.