Sport, Uncategorized

Il sogno olimpico: è solo questione di talento?

olympic dream

Le Olimpiadi sono il sogno di ogni atleta. Potervi partecipare rappresenta la realizzazione di un cammino che inizia da giovanissimi, quando si muovono i primi passi nel proprio Sport.

Se già riuscire a qualificarsi è una impresa, vincere una medaglia è la consacrazione nella storia dello sport mondiale. Per ogni atleta l’Olimpiade è la gara della vita.

Certamente gli atleti che arrivano all’olimpiade sono un’eccellenza, il livello più alto dello sport, dei Campioni con la “C” maiuscola. Eppure essere un talento non basta, serve qualcosa di più per riuscire a realizzare il sogno olimpico.

Che cosa serve per arrivare ai Giochi Olimpici? Come si costruisce una prestazione d’eccellenza?

Partiamo dalle basi. Prima di tutto l’allenamento sportivo che deve essere specifico, completo e di altissimo livello. Curato in ogni dettaglio (tecnico, tattico, fisico), per eccellere.

All’allenamento va aggiunto anche un altro fattore importantissimo nel cammino verso l’eccellenza: l’alimentazione. Nutrirsi in maniera adeguata e corretta è importantissimo per un atleta, poiché incide sia sullo stato di forma psico-fisico sia sulla tenuta di gara.

E poi c’è anche un terzo fattore, che è decisivo: quello psicologico.

Se, come scrive Alberto Cei, ad alto livello la differenza tra 2 atleti è fisica al 20% e psicologica all’80% (A. Cei, “Mental Training”, 1987), allora essere ben preparati anche dal punto di vista mentale diventa un vantaggio che consente di avere una marcia in più.

Le Olimpiadi sono la gara per eccellenza e ascoltando le dichiarazioni degli atleti, nella vittoria così come nella sconfitta, ci rendiamo un po’ conto di cosa stanno provando, sono emozioni forti, a volte indescrivibili, sensazioni che arrivano dritte dai muscoli al cervello, ai più impercettibili ma che per un atleta esperto fanno la differenza tra la “gara perfetta” ed una “giornata no”. Ad esempio, saper gestire la tensione di un evento così importante, saper tenere a bada la paura della sconfitta, riuscire a mantenere la concentrazione, sono tutti aspetti assolutamente da non trascurare.

Dietro alla prestazione eccellente, che può portare all’oro olimpico, ci sono anni di duri allenamenti e grandi sacrifici (come ci dicono gli atleti stessi). Il talento da solo non è sufficiente: la performance ottimale di un atleta (anche non olimpico!) è prodotta dalla perfetta sinergia dei 3 componenti fondamentali allenamento fisico – allenamento mentale – alimentazione.

Nel percorso verso l’eccellenza, l’atleta non va lasciato da solo, ha bisogno di essere preso in carico dalla federazione, seguito da eccellenti professionisti dello sport, e, ruolo fondamentale, supportato dalla famiglia. Serve l’apporto di tutti per favorire il raggiungimento dell’obiettivo olimpico.

Agli olimpionici di oggi e a quelli di domani, continuate ad allenarvi per realizzare i vostri sogni!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.