Benessere, Sport

Quando a stressarsi è l’allenatore

Molto spesso mi capita di parlare di stress legato allo sport. Molto spesso si tratta di atleti che chiallenatore1edono come fare per gestire la tensione delle gare, ed è un aspetto comune a sport diversi ed età differenti.

Negli ultimi mesi però, si sta facendo, sempre più forte, la voce degli allenatori.

Forse può non essere così scontato, ma lo stress colpisce anche gli allenatori.

La figura dell’allenatore è molto importante, non solo dal punto di vista tecnico, ma anche perché egli è prima di tutto un educatore ed un punto di riferimento.

Il compito dell’allenatore non è assolutamente facile: è un tecnico, un insegnante, un “motivatore” e anche una guida. È chi aiuta l’atleta a raggiungere successi importanti ma è anche chi conforta quando arrivano pesanti sconfitte. È chi ascolta.

Mentre è ormai diventata una prassi diffusa sentir parlare di mental training e preparazione psicologica per gli atleti lo è molto meno per gli allenatori.

Sia che si tratti di allenatori della Serie A sia di non professionisti, esistono alcune situazioni in cui lo sport (qualsiasi disciplina) può diventare una fonte di stress come: frequenti trasferte, risultati da raggiungere, rapporti con atleti e genitori, ma anche con i Dirigenti, carico di lavoro, responsabilità elevate, budget spesso insufficienti, ecc.

A ciò va aggiunto anche che, specie nello sport dilettantistico, queste persone non fanno gli allenatori come unica professione ma hanno un lavoro vero e proprio oltre a questo, aggiungendo carichi elevati e una forte riduzione del tempo per sé.

Lo stress è una risposta che mettiamo in atto quando certi eventi o situazioni della vita ci richiedono un alto livello di impegno, concentrazione e risorse personali.

Va detto che un certo grado di attivazione fisiologica e psichica è necessario per affrontare al meglio determinate situazioni che viviamo come sfide. In questo caso lo stress è un alleato.

Ma quando invece diventa un terribile nemico? Quando la nostra risposta è una forte sensazione di disagio psico-fisico, di malessere che nel lungo tempo può trasformarsi nella sensazione di non farcela più e sfociare nella sindrome del burn-out.

Quando diventa cronico non è più un alleato, ma un temibile avversario, che può avere ripercussioni sulla salute e sul benessere dell’allenatore a livello fisiologico, emotivo, comportamentale e cognitivo.

Come si sente un allenatore quando i risultati non arrivano? Cosa succede quando un atleta perde una gara nella quale le aspettative erano alte? E se la propria squadra fatica parecchio in Campionato? Spesso il primo ad essere messo in discussione è l‘allenatore.

Secondo una ricerca condotta sugli allenatori di Football di alcune Università statunitensi (Amy E. Hendrix, MA, ATC; Edmund 0. Acevedo, PhD; Edward Hebert, PhD), è emerso che gli allenatori che avevano un punteggio basso sulle scale supporto sociale e resilienza ed elevato per problemi relativi all’allenamento tendevano ad avere alti livelli di stress percepito. Inoltre, alti punteggi di stress percepito erano correlati con un alto livello di esaurimento emotivo e depersonalizzazione e con bassi livelli di realizzazione personale.

allenatore2

La preparazione psicologica riguarda quindi anche gli allenatori, che grazie ad un adeguato percorso possono imparare a gestire e fronteggiare al meglio le situazioni stressanti.

La preparazione psicologica è sicuramente un valido supporto per gli allenatori. Ecco qualche strategia vincente per gestire lo stress:

  • Puntare sul miglioramento continuo come obiettivo personale,
  • Migliorare l’auto-efficacia, cioè la fiducia in sé e nelle proprie competenze,
  • Essere motivati (intrinsecamente),
  • Comunicare in maniera efficace ed assertiva per migliorare i rapporti interpersonali,
  • Mantenere del tempo per sé durante la settimana.

Infine, un consiglio che dò anche agli atleti, è quello di ricordarsi che lo sport è anche un divertimento!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.