Benessere, Lavoro, Sport

È settembre …. Si riparte!

Exhausted businessman holding a telephone tube

Ci siamo, siamo a settembre. Finite le vacanze, questo è il mese in cui riinizia tutto: il lavoro, la scuola, lo sport, ecc. ciò significa che inevitabilmente ricominciano tutti gli impegni di sempre.

Le vacanze sembrano ormai un lontano ricordo, mentre la sveglia che suona è il vivido presente e così ci si sente irritabili, spossati, preoccupati per le scadenze incombenti, poco concentrati, in piena “sindrome da rientro”.

E così una volta tornati dalle vacanze, ci troviamo ad affrontare la casella di posta piena di e-mail, la routine familiare, le faccende domestiche trascurate e un ritmo lavorativo al quale è difficile riabituarsi.

Secondo uno studio recente (pubblicato dal portale «In a bottle») 1 italiano suEnd of summer 2 (la ricerca ha raccolto le opinioni espresse online da circa mille italiani) soffre sintomi di questo tipo. In cima ai disturbi di questa sindrome da rientro ci sono le ansie legate al posto di lavoro, comuni al 57% del campione; il 42% patisce il ritorno alla vita da pendolare, mentre quasi tre su dieci sono terrorizzati dal sentir trillare di nuovo la sveglia al mattino. Paure e disagi che, nei primi giorni di ritorno in ufficio, possono manifestarsi con mal di testa, sensazione di spossatezza e stordimento, difficoltà a concentrarsi, e in alcuni casi anche come tachicardia, iper-sudorazione, dolori muscolari.

 

Ma come fare per superare lo stress del rientro?

Con qualche piccolo accorgimento è possibile evitare il trauma da rientro:

Gradualità: è la parola chiave. È importante tornare ai ritmi abituali gradualmente, evitando di caricare gli impegni lavorativi tutti assieme, meglio procedere un po’ alla volta.

Alimentazione: finiti gli eccessi vacanzieri, è tempo di scegliere cibi sani e di idratarsi bene.

Sport: un po’ di attività sportiva, anche blanda come una bella passeggiata, è un formidabile aiuto contro lo stress.

Riposo: concedersi un adeguato riposo, imparare a staccare la spina dal lavoro una volta tornati a casa, controllare continuamente mail e messaggi causa stress e stanchezza mentale.

Nuove prospettive: tornati alla solita routine, sono tante le cattive abitudini in grado di cancellare in brevissimo tempo tutti i benefici della vacanza. Meglio approfittare di questo momento di energie rinnovate per investire su se stessi, fare il punto della situazione e puntare su un miglioramento personale attraverso obiettivi da raggiungere.

Buon rientro e buon lavoro!

tazzina caffe

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.