Benessere

Quali sono i Paesi più felici del mondo?

untitled

Il Rapporto sulla felicità nel mondo/World Happiness Report 2015 è un’indagine sulla stato generale della Felicità a livello mondiale che classifica i Paesi più felici. Da poche settimane è stato pubblicato il terzo report che esamina lo stato attuale della felicità nel mondo e mostra le variazioni nei livelli di felicità a livello individuale e nazionale. L’indagine riflette una nuova richiesta mondiale per una maggiore attenzione alla felicità come criterio per le politiche di governo.

Da quando è stato pubblicato per la prima volta nel 2012, il World Happiness Report ha dimostrato che il benessere e la felicità sono indicatori critici dello sviluppo economico e sociale di una nazione. Questo il report ha riguardato i cambiamenti nei livelli di felicità in 158 Paesi.

 Il report, prodotto dal Sustainable Development Solutions Network (SDSN), contiene l’analisi di autorevoli esperti nel campo dell’economia, della psicologia, della statistica, della salute, della politica e descrive come le misurazioni del benessere soggettivo possano essere usate per valutare il progresso di una nazione.

Il primo World Happiness Report, pubblicato nel 2012, ha attirato l’attenzione come indagine punto di riferimento sullo stato globale della felicità. L’ultimo report del 2015, scava ancora più a fondo nei dati guardando ai trend di ogni Paese rispetto ai report precedenti, agli indicatori regionali, ai fattori età e genere, e all’importanza di investire nel capitale sociale.

Considerando tutti questi fattori, i Paesi con il più alto livello di felicità sono:

  1. Svizzera
  2. Islanda
  3. Danimarca
  4. Norvegia
  5. Canada

Seguiti da Finlandia, Paesi Bassi e Svezia.

Il Rapporto sulla Felicità nel mondo dimostra che sia a livello individuale che nazionale, tutte le misure del benessere, comprese le emozioni e la valutazione dello stile di vita, sono fortemente influenzate dalla qualità delle norme sociali circostanti e dalle istituzioni. Queste includono la famiglia e le amicizie a livello individuale, la presenza di fiducia ed empatia a livello comunitario, e dalla potenza e dalla qualità delle norme sociali sovrastanti che determinano la qualità della vita entro le nazioni e le generazioni. Quando questi fattori sociali sono ben radicati e prontamente disponibili, le comunità e le nazioni sono più resistenti.

Ulteriori informazioni su: http://worldhappiness.report/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.